Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
I corsi di Medicina Veterinaria
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Giovanni Vesce » 21.Monitoraggio clinico e ECG degli animali in anestesia


Che cos’è il monitoraggio clinico?

Valutazione non invasiva dei parametri vitali del paziente

Vantaggi:

  • Semplice
  • attendibile
  • scevro da rischi
  • economico

Svantaggi:

  • Minore precisione

Monitoraggio clinico

Per effettuarla servono:

  • Mano orecchio occhio
  • Strumenti: termometro e fonendoscopio convenzionale/esofageo
termometro e fonendoscopio convenzionale/esofageo

termometro e fonendoscopio convenzionale/esofageo


Cosa valutare


Sistema Nervoso Centrale

Da L.R. Soma

Da L.R. Soma

Occhio

Occhio


Apparato respiratorio

  • Osservazione movimenti gabbia toracica
  • Osservazione movimenti pallone di riserva
  • Auscultazione rumori respiratori
  • Valutazione mucose apparenti

Frequenza respiratoria

Tipo di respiro

Ritmo respiratorio

Frequenza respiratoria

Bradipnea/apnea

  • Anestesia profonda
  • Iperventilazione
  • Paralisi muscoloscheletrica
  • Effetto farmaci (oppioidi, tiopentale, propofolo)

Tachipnea

  • Anestesia superficiale
  • Dolore
  • Alterata ematosi (ipossia, ipercapnia)
  • Ipertermia
  • Effetto farmaci (analettici respiratori)

Alterazioni del tipo del respiro

  • respiro apneustico (ketamina)
  • respirazione diaframmatica
  • respiro di Cheyne-Stokes
  • gasps respiratori

Rumori respiratori

  • broncocostrizione (rumori aspri, di stridore, russanti o sibilanti)
  • edema polmonare(crepitii, gorgoglii + segni clinici)

Apparato cardiovascolare

  • Auscultazione cardiaca
  • Palpazione del polso periferico
  • Valutazione mucose apparenti
  • Valutazione tempo di riempimento capillare

Frequenza cardiaca

Pressione arteriosa

Toni cardiaci

Ossigenazione/Perfusione tissutale

Frequenza cardiaca

Tachicardia

  • Anestesia superficiale
  • Scarsa analgesia
  • Ipertermia
  • Ipotensione/Ipovolemia
  • Ipossia
  • Anemia
  • Effetto farmaci (ketamina, anticolinergici, simpaticomimetici)

Bradicardia

  • Anestesia profonda
  • Ipertensione
  • Blocco atrioventricolare
  • Riflesso vagale
  • Effetto farmci (α2-agonisti, oppioidi)

Aritmie cardiache

Auscultazione + Palpazione pols

Deficit di polso

Extrasistole

Pressione arteriosa (palpazione arteria linguale, femorale, tarsale)

Ipotensione

  • anestesia profonda
  • ipovolemia
  • shock
  • effetto farmaci (tiopentale, propofolo, anestetici inalatori)

Ipertensione

  • anestesia superficiale
  • dolore
  • Ipercapnia
  • effetto farmaci (catecolamine, ketamina)
Pressione

Pressione


  • Tempo di riempimento capillare
    • normale < 1,5″
    • se > perfusione tissutale
    • vasocostrizione periferica
  • Colore mucose apparenti
    • normali rosee
    • cianosi Hb < 5mg/dl (no anemici)
    • alterazioni scambi respiratori
    • pallore
    • anemia – vasocostrizione

Temperatura


Prevenzione

Non sottovalutare il monitoraggio clinico, perché è indispensabile per prevenire ed individuare i rischi anestesiologici

Risveglio

Risveglio



Cane: ritmo sinusale normale


Cane CVP (contrazioni ventricolari premature)


Cane: V Tach (tachicardia ventricolare)



  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion