Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Giovanni Marino » 25.Marx, il diritto, l'ideologia.


La società civile e la struttura economica

La hegeliana società civile.

La società civile e la società politica nella cultura della modernità fino ad Hegel.

Quello che il giovane Marx legge nella società civile hegeliana.
La società civile è la base reale.

Struttura economica e base reale.
La base reale non è una essenza.

La società civile è la chiave per l’intelligenza del processo di sviluppo della umanità.
Il cielo e la terra. Dalla terra al cielo: prendere le mosse dall’uomo reale e cooperante.

La base reale, la coscienza, l’ideologia

La coscienza è un prodotto sociale.

I modi della produzione e la coscienza.

È l’essere sociale che genera la coscienza.

La morale, la religione, la metafisica quali ideologia.

Gli ideologi della classe dominante trasferiscono, e impongono alle classi dominanti, come norme di vita, la sublimazione dei loro bisogni.

Libertà , giustizia, diritti e l’ideologia borghese.

La base reale, la coscienza, l’ideologia (segue)

La divisione del lavoro e la lotta di classe.

L’alienazione. La falsa coscienza e la giusta coscienza.

Il lavoro intellettuale e il lavoro manuale. La divisione del lavoro.

La borghesia e il proletariato. Il proletariato come classe progressiva. La giusta coscienza.

Welzel: l’ideologia dello smascheramento dell’ideologia borghese.

I due lati dell’ideologia. L’ideologia (la critica della) e il relativismo.

L’interesse degli individui, le classi, l’interesse generale (lo Stato).

Marx critico di Hegel: come si concilia l’interesse individuale e l’interesse generale.

La divisione del lavoro e la separazione dell’interesse particolare e dell’interesse generale.

Il fissarsi dell’attività sociale in un potere oggettivo sopra di noi.

La socialità illusoria dello Stato.

La classe dominante e le classi dominate.

La storia come storia della lotta di classe.

L’analisi utopico-metafisica, verso la estinzione dello Stato.

La lotta di classe, e la vittoria del proletariato rende inutile lo Stato.

L’estinzione dello Stato. Precisazioni.

La società vera, la società comunista.

La società regola, essa, la produzione e se stessa.

Dal governo politico sugli uomini alla amministrazione delle cose.

La coazione secondo, e a causa della amministrazione delle cose.

Ha risolto Marx l’antinomia tra interesse particolare e l’interesse generale? Lo nasconde.

Il regno della necessità e il regno della libertà.

Le formule giovanili e la soluzione del Capitale.

Il regno della libertà e la sfera della produzione materiale.

La regolazione razionale degli scambi tra il lavoro sociale e la natura.

Ma questo modello di guida e controllo razionale è ancora entro il dominio della necessità.

Il regno della libertà e lo sviluppo, fine a se stesso, delle energie umane.

La riduzione dell’orario di lavoro e oil regno della libertà.

Lo Stato comunista.

Dopo Marx. Cenni sulle vicende della rivoluzione russa.

Il partito, i Soviet, lo Stato.

Lenin: lo Stato borghese senza borghesia.

Stalin: dal socialismo al comunismo.

Kruscev: il comunismo e le funzioni statali presenti.

Il diritto socialista e il diritto nello Stato socialista: Paschukanis e Wyschinski.

Il ruolo degli intellettuali: l’etica scientifica.

L’utopia di Ernst Bloch.

Il socialismo marxista e l’utopia.

Ernst Bloch: la polis senza politeia.

segue: Democrazia e socialismo.

segue: Il principio speranza

Annotazioni: Le etiche a partire da i principi.

Tecnica, Socialismo, Speranza.

La fortuna di Bloch nella cultura democratica europea.

Le lezioni del Corso

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion