Vai alla Home Page About me Courseware Federica Living Library Federica Federica Podstudio Virtual Campus 3D Le Miniguide all'orientamento Gli eBook di Federica La Corte in Rete
 
I corsi di Giurisprudenza
 
Il Corso Le lezioni del Corso La Cattedra
 
Materiali di approfondimento Risorse Web Il Podcast di questa lezione

Giovanni Marino » 23.Storia, ragione, diritto naturale: Hegel.


Verso Hegel. La scuola storica.

L’uomo-fenomeno e la sua storicità.

F.G.Stahl: la natura dell’uomo e la sua storia.

Savigny: la scuola storica del diritto.

Lo spirito del popolo.

L’intima necessità.

Il diritto è diritto consuetudinario.

Perché la storicità della scuola storica non basta ad Hegel, e poi a W. Dilthey.

Attenzione: essere nel tempo, avere il tempo, essere il tempo.

Il problema di Hegel.

L’individuale e l’universale: congiungere l’individuale e l’universale.

Che cosa è l’individuale, nella prospettiva dell’universale.

Che cosa è l’universale, nella prospettiva dell’individuale.

L’intima necessità dei romantici, e l’intima necessità hegeliana.

La storia e la ragione.

L’intelletto e la ragione.

Si intravede, con Hegel, quale sia la verità autentica del diritto naturale. Ovviamente secondo Hegel.

Hegel contro Kant e i filosofi della moralità soggettiva.

Ancora sul Kant di Hegel.

Il diritto astratto.

Il Fichte di Hegel.

Ma non meno: Schelling ed Hegel.

La morale soggettiva premia l’intenzione e non l’azione.

Hegel e il diritto naturale.

La giustificazione relativa del vecchio diritto naturale.

Le ragioni, secondo Hegel, compiute, del diritto naturale.

Astrazione ed universale.

L’empiria dell’uomo fenomeno e l’astrazione.

Il diritto naturale non è un mero diritto ideale.

E nemmeno una astorica astrazione.

Hegel e la dialettica.

La dialettica come legge dinamica di struttura della vita etica.

La oggettività esteriore dell’etica sostanziale.

La mera soggettività interiore della moralità.

L’oggettività interiore della piena moralità.

Marx: la dialettica come legge dinamica di struttura della vita materiale.

Avventure della dialettica nella filosofia ermeneutica.

Hegel e la storia dello spirito.

La dialettica e la storia dello Spirito.

Il mondo greco dell’oggettività esterna.

Il mondo cristiano della soggettività interiore.

Il mondo germanico della libertà concreta.

Lo Spirito e lo Stato.

L’individuo e la comunità: Hegel vs. Rousseau.

Con Welzel, tuttavia.

La coscienza individuale cede, e non può non cedere a fronte della coscienza concreta.

La coscienza concreta e lo Stato.

Dalla società civile allo Stato. Le corporazioni.

L’interesse particolare non si compone, ma è riassorbito dall’interesse generale, dallo Stato.

La critica ad Hegel di Marx.

Il reale e il razionale.

Lo Stato è, per Hegel, Dio terreno, realtà dell’idea morale, individuo spirituale, spirito del popolo.

Sul tema del Dio terreno, a partire da Hobbes.

La ragione e il mondo.

La ragione domina il mondo se il reale è, anzitutto, razionale. Ma se il reale è, anzitutto, reale, non è la ragione a dominare il mondo.

Il razionale e la cultura etico-giuridica di volta in volta dominante.

Le lezioni del Corso

  • Contenuti protetti da Creative Commons
  • Feed RSS
  • Condividi su FriendFeed
  • Condividi su Facebook
  • Segnala su Twitter
  • Condividi su LinkedIn
Progetto "Campus Virtuale" dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, realizzato con il cofinanziamento dell'Unione europea. Asse V - Società dell'informazione - Obiettivo Operativo 5.1 e-Government ed e-Inclusion